Guida all’acquisto di una cucina

La cucina è il fulcro di ogni casa, un luogo in cui si cucina, si mangia e ci si intrattiene per chiacchierare e persino per lavorare; ma che sia grande o piccola, avere lo stile giusto è fondamentale. Una nuova cucina è un grande investimento, scopri attraverso questa guida come rinnovare la tua cucina.

Quale stile scegliere

Un tempo si combinava la cucina con lo stile della propria casa: rustico, country per cottage oppure design moderni e brillanti per nuove costruzioni. Le cucine moderne sono solitamente semplici ed eleganti. Pensa ai pensili senza telaio, senza modanature sulle porte o sulle punte di legno alle estremità degli armadi. i piani di lavoro si presentano in granito o in cemento. Le ante sono senza maniglie, gli elettrodomestici in acciaio inossidabile, i para-spruzzi in vetro e le finiture variano da opache a quelle lucide.

Le cucine tradizionali sono definite nei loro dettagli e sono solitamente ma non sempre fatte di legno. Pensa alle scanalature o alle linee in rilievo su armadi, alle modanature decorative e alle mensole sulle porte in legno.

Le cucine di transizione sfruttano il meglio dei due mondi e combinano le funzionalità di più di uno stile per soddisfare le tue esigenze e i tuoi gusti personali. Pensa agli eleganti pensili in legno con frontali in vetro a scomparsa miscelati con colori a contrasto sulle unità sottostanti; unità scanalate country-style con una cappa da cucina all’avanguardia. Superfici di lavoro in Corian fatte su misura con un portapiatti in pino spogliato. Uno stile Shaker, con linee minimali, è un ottimo esempio di un mix di classico e contemporaneo.

Come scegliere il miglior piano da cucina per le tue esigenze

Molto gettonati in commercio, sono le eleganti unità moderne con paraspruzzi in vetro a motivi geometrici. Il layout della cucina determinerà, in una certa misura, il tuo stile. Se si dispone di un grande spazio rivolto a sud, scegli una finitura opaca, in quanto è migliore di quella lucida per quanto riguarda i riflessi caldi che produrrà.

Come scegliere i mobili della cucina

Le penisole lavorano in grandi spazi ma non in piccoli, dove è meglio ottimizzare. Gli armadi con la facciata in vetro e le mensole in acrilico trasparente hanno un aspetto meno ingombrante sulle pareti rispetto agli armadi spessi con le ante piene.

Considerare le opzioni di illuminazione

Quando si pianifica la scelta dell’illuminazione è una buona idea rendere il sistema abbastanza flessibile in modo da poter regolare le aree della cucina in modo indipendente. Anche l’illuminazione secondaria, come i punti sopra le aree di cottura e preparazione, è utile. L’illuminazione sotto le unità può essere semplice come una striscia adesiva a batteria, ma fa la differenza per l’effetto finale. Il vetro specchiato, i scaffali, le alzatine e persino le pedane daranno l’illusione di uno spazio più ampio.

Le superfici di lavoro bianche o scintillanti in laminato e pietra faranno sembrare le stanze più grandi. Una cucina deve essere luminosa e ariosa con una combinazione di elementi moderni e tradizionali.
Per scegliere la giusta cucina, che si adatta perfettamente ai tuoi gusti, consulta il sito: www.cucine-firenze.it.