Sementi per prato, i migliori

Con l’arrivo della primavera ritorna il pollice verde che è in noi. Soprattutto se abbiamo la fortuna di possedere un piccolo giardino o un prato che possiamo seminare per ottenere nel giro di poche settimane un’erba bella rigogliosa… con tanta buona volontà e un po’ di impegno è possibile avere un bell’angolo verde nel quale rilassarsi leggendo un libro, sorseggiando una bibita o invitando gli amici.

Per seminare un buon prato c’è bisogno di partire dai semi per prato giusti. Ci sono semi e semi  e dobbiamo sceglierli accuratamente, se vogliamo un tappeto erboso che resiste al calpestio e che richiede poca manutenzione. Ancora dobbiamo scegliere i semi per prato anche in considerazione della tipologia di terreno e dell’ampiezza dell’area verde da realizzare.

Una volta scelti i semi per prato giusti, si procede a seminare il prato, preparando il terreno ripulendo con cura lo spazio interessato da eventuali erbe infestanti. Anche se non si è esperti di giardinaggio, questa operazione deve essere effettuata con cura. L’operazione di semina deve avvenire su un terreno ben preparato perchè possa essere eseguita a regola d’arte anche con l’uso di utensili come una seminatrice (se non lo si vuol fare a mano). Nel caso si scelga di fare una semina a mano, è necessario distirbuire per bene i semi in modo omogeneo. Perchè i semi per prato possano ben germogliare è necessario che il terreno venga bagnato spesso. L’irrigazione deve anche essere regolare in modo che il terreno si mantenga sempre umido.

Il risultato finale dovrà essere un prato bello da vedere perchè uniforme, senza chiazze e di un bel verde intenso, ma anche resistente (in grado di adattarsi al calpestio e a qualsiasi situazione climatica) e fruibile. La manutenzione deve essere facile anche a semina avvenuta, eventualmente con l’aggiunta di concimi e fertilizzanti biologici.

Solo per te i migliori sementi prato d’Italia e non solo.