Posti da visitare a Roma: vademecum per turista

Roma è bellissima ma anche molto grande. Tante forse troppe sono le cose da vedere quindi una attenta programmazione è necessaria per non dimenticare nessuno dei luoghi imperdibili

Ma quali sono questi luoghi imperdibili? Al primo posto io metterei piazza di Spagna con. la famosissima scalinata di Trinità dei Monti dalla quale tante famose modelle sono scese indossando abiti dei più famosi stilisti.

Da li passando per via dei condotti, strada del lusso dove potrete trovare boutiques dei brand più blasonati come Prada, Louis Vuitton, Gucci e Dior, si arriva a via del corso. Percorrendo via del corso verso destra si arriva a Piazza del popolo, enorme piazza che può contenere fino a 65000 persone sulla quale si affacciano 3 chiese.

La più antica delle tre è la basilica di Santa Maria del Popolo della seconda metà del 1400 ma restaurata dal Bernini attorno al1660, ospita anche dipinti del Caravaggio. Le altre due chiese sono le chiese gemelle: Santa Maria in Montesanto e Santa Maria dei Miracoli.

Percorrendo via del corso dal lato opposto si vede Piazza Venezia con il colossale monumento del Vittoriano ma prima di arrivarci possiamo fare una deviazione a via del Parlamento che ci porterà alla fontana di Trevi.

Dalla fontana è “obbligatorio” lanciare la monetina che si dice sia propiziatoria per un ritorno a Roma anche se la tentazione più grande è quella di tuffarsi in acqua come Anita Ekberg nella dolce Vita e urlare “Marcello, come here”, solo che Mastroianni non ci risponderà “si vengo anche io” e in piu riceveremo una multa dai vigili urbani.

Da Piazza Venezia, sulla quale non ci soffermiamo troppo perché ci ricorda i periodi bui della dittatura (Mussolini si affacciava spesso dai balconi del Vittoriano) possiamo vedere come diceva Venditti la maestà del Colosseo. La via che da Piazza Venezia porta al Colosseo è via dei Fori imperali, una via magica in cui si respira storia e che forse merita un piccolo investimento per una visita guidata.

Al Colosseo potremmo prendere la metro b che ci porterà alla stazione termini dalla quale è possibile salire sulla metro a e in pochissimo saremo a piazza san Pietro. Se vogliamo entrare nella chiesa ricordiamoci di non indossare abiti succinti.

Se a questo punto abbiamo fame potremmo andare alla “veranda” a borgo santo spirito, ristorante con dei bellissimi affreschi all’interno del quale è stata girata “la grande bellezza” il film di Sorrentino. Un luogo caratteristico in cui andare a mangiare è l’osteria Nerone in via delle terme di Tito, con vista sul Colosseo.

Se avete voglia di mangiare accanto a un membro del parlamento andate da Gino a vicolo Rosini. In conclusione la cosa da fare quando si visita per la prima volta a Roma è visitare i grandi classici, che se sono diventati tali ci sarà di sicuro un motivo. Poi a seconda delle stagioni ci sono delle mete imperdibili: se siamo in periodo natalizio non possiamo non visitare i mercatini di Piazza Navona per esempio.

Poi ovviamente dipende dalle preferenze: se siamo patiti di shopping ci concentreremo sulle vie dei negozi: in via del Corso trovate tutte le migliori marche e se siete ricchi (beati voi) in via Condotti i commessi in Livrea non vedono l’ora di mostrarvi l’ultima costosissima borsa di Gucci. In ogni caso è bene documentarsi in anticipo visitando i numerosissimi siti web che si occupano delle attrazioni di Roma tra i quali c’è il Romabbella (visita il sito).