Scopriamo il mondo delle carpe koi

Nella lingua giapponese Koi è un termine generico che designa le carpe in generale e in particolare le carpe Koi sono dei pesci molto decorativi di cui esistono diverse varietà di colori; ad oggi se ne conoscono circa 15 varianti, e possono essere monocolori, bicolori o multicolori. Questo tipo di pesce con le sue tinte brillanti è l’ideale per dare un tocco di vitalità e di brio ad un laghetto nel giardino o negli stagni. Le carpe koi sono molto forti e robuste e difficilmente si ammalano, a meno che non vivano a contatto con i pesci rossi che possono contagiarle; grazie alla loro robustezza, è stato documentato che questa varietà di pesci può arrivare a vivere anche fino a 100 anni. Per la loro particolare costituzione, le carpe koi hanno un grandissimo appetito tanto da arrivare a cibarsi di qualunque elemento presente nel laghetto o nello stagno, ma proprio per questo aspetto, è importante dosare con molta attenzione il nutrimento di questi pesci. Il cibo da somministrare alle carpe koi deve essere suddiviso in tre piccoli pasti sia per evitare sprechi, sia per abituare i pesci a nutrirsi in maniera misurata, evitando così di consumare esagerate quantità di cibo. E’ importante anche somministrare alle carpe degli alimenti specifici adatti alle loro esigenze; infatti questi particolari nutrimenti non solo sono ricchi di sostanze nutrienti, ma hanno anche dei pigmenti che contribuiscono al mantenimento della colorazione dei pesci. Per preservare la carpa koi bisogna farla vivere in una vasca adeguata contenente almeno 500 litri di acqua che deve essere continuamente filtrata, in modo da mantenere l’ambiente pulito. La temperatura dell’acqua deve essere intorno ai 20° C  ed una parte del laghetto deve essere ombreggiata in modo tale da garantire alla carpa koi un ambiente di vita ideale, in modo tale che possa rallegrare il vostro laghetto il più a lungo possibile.