UNA VETRINA AMICA PER NATALE

Viviamo in una società sommersa dai consumi:

centri commerciali, ipermercati, supermercati, megastore, discount, bancherelle dei mercati rionali; un turbinio di proposte, di oggetti, di offerte. Sembra quasi di salire in una giostra che ruota e fa intravedere attorno a te mille cose mentre luci e colori abbaglianti attirano i tuoi occhi: tutto veloce, tutto di corsa. Ma qual è il rapporto tra noi e gli oggetti e perché li compriamo? Dobbiamo cercare questo rapporto perché non può essere che la molla dell’acquisto sia il fatto che comunque qualcosa si deve donare.

Un regalo deve infatti avere un’anima, non può essere solo l’oggetto inanimato che vediamo, magari ben incartato e infiocchettato, e che prendiamo al volo per rispettare una tradizione.

Se il mio dono vuol essere veramente un pensiero, il mio essere presente a chi riceve, non posso prendere un oggetto al volo, ma devo cercare e saper scegliere un oggetto particolare, e nella mia ricerca rivolgere attenzione a quegli oggetti che già nel loro formarsi contengano quelle passioni, quei sentimenti di amicizia o di amore, quel desiderio di leggerezza o intimità che, con il dono, voglio trasmettere alla persona cara che riceverà il regalo.

Allora devo rallentare il passo ed usare tutti gli strumenti che mi permettono di fermarmi di fronte ad una vetrina per osservare con calma gli oggetti ma anche per conoscerli e capirli. Puoi entrare in un negozio e chiedere, parlare, tuttavia puoi anche entrare in un negozio virtuale, guardare con calma la sua vetrina e trovare risposta al tuo bisogno di conoscere e capire gli oggetti ammirandone la creatività attraverso la leggerezza delle immagini ma anche entrando nella loro essenza attraverso le rigorose descrizioni del loro formarsi.

Una giovane coppia ha cercato di dare risposta a queste esigenze con un progetto di vendita online attenta alla qualità e alla “personalità” degli oggetti proposti: è il progetto TREHYUS, di Eleonora Dorigo e Matteo Tabaro.

Entro in www.trehyus.com e comincio a navigare nella loro vetrina: al momento hanno sviluppato i settori ceramica e tessuti, in tutto animati dal desiderio di offrire oggetti che possano dimostrare una personalità, la capacità di unire al rigore della loro costruzione una creatività che li fa diventare pensiero per chi li riceverà in dono.

In www.trehyus.com mi soffermo sulla vetrina dei tessuti. Eleonora e Matteo ci offrono le Pashmine, sciarpe, scialli e foulard realizzati in Italia, pensate per le Donne e per gli Uomini, per offrire un soffice abbraccio quando vengono indossate. Colori alla moda, filati di qualità impreziositi da decori originali e aforismi scritti e dipinti a mano con eleganza e delicatezza. E per curare ogni singolo prodotto e conferire un valore più elevato, ogni pashmina riporta il logo Trehyus stampato manualmente dall’artista, avvalendosi di un timbro creato appositamente.

Perché in Trehyus studiamo tutto meticolosamente e diamo forma a prodotti capaci di accarezzare l’anima di chi li indossa, e di strappare un sorriso.

Trehyus è qualcosa che va oltre la qualità dei tessuti e la varietà dei colori, c’è quello che troviamo descritto nel sito alla voce aforismi e che rappresenta il valore aggiunto degli oggetti proposti da Trehyus:

Spesso lasciare che le cose accadano e prendersene cura, senza voler cercare un motivo scatenante, una causa, un significato, è molto meglio, è liberatorio.

Lasciate che le nostre parole attraversino i vostri occhi e lentamente arrivino al cuore e, perché no, anche al cervello.

Cuore e cervello, insieme, formano l’anima, le danno corpo e presenza.

Se cogliamo l’anima negli oggetti, se sappiamo ritrovare in essa i sentimenti, il pensiero che vogliamo trasmettere con il nostro dono, la scelta del regalo per NATALE diventa più semplice in www.trehyus.com.